//Borgo Santa Maria della Tomba

Borgo Santa Maria della Tomba

Trae il suo nome dall’omonima chiesa trecentesca, cuore dell’agglomerato che  si estende nel territorio meridionale della città antica, tra la prima cinta e la seconda cinta muraria, e punto di riferimento dell’intero borgo. Nei suoi confini è inserita la vasta area delimitata a sud dalla circonvallazione Orientale e dalla circonvallazione Occidentale (dalla fine dell’orto di S. Chiara a porta S. Antonio, passando per porta Napoli), e a nord da via Manlio D’Eramo, piazza del Carmine, largo Nunzio Federigo Faraglia e buona parte del lato sud di piazza Garibaldi. Ha inglobato nel suo territorio la gran parte del borgo di S. Agata.

Ha vinto il Palio della Cordeca nel 2013.

Ha vinto il Palio della Giostra Cavalleresca nel 2007 e 2014.

Colori: oro, argento, verde.

Blasone: d’oro al giglio di verde, calzato e ritondato del secondo.

Scudo sagomato e timbrato da elmo d’acciaio a becco di passero, posto di tre quarti a destra e ornato di cercine e coppia di svolazzi di verde foderato d’oro.

Cimiero: un grifone nascente d’oro, armato e lampassato di rosso.

Motto: assunta est maria.