//Tris per Messer Luca Innocenzi come miglior cavaliere d’Italia

Tris per Messer Luca Innocenzi come miglior cavaliere d’Italia

È tris per il folignate Luca Innocenzi che, per la terza volta consecutiva, si aggiudica il premio il Miglior Cavaliere d’Italia. Il premio è stato consegnato nel corso della cerimonia che si è svolta nella Chiesa della santissima Annunziata alla presenza dell’Assessore alla Cultura Manuela Cozzi, del Presidente della federazione Italiana Giochi Storici (F.I.G.S.), del Presidente della Fondazione Carispaq Domenico Taglieri, del Vescovo della diocesi Valva-Sulmona, del Commissario Reggente dell’associazione Giostra cavalleresca di Sulmona Maurizio Walter Vittorio Antonini e dell’ideatore del premio Roberto Parnetti di Arezzo che tramite suo il progetto nazionale “Si dia Inizio al Torneamento – Giostre, Quintane e Palii d’Italia”, attivo dal 2007, vede incluse città sedi di tornei cavallereschi. Parnetti, esperto ed appassionato di rievocazioni storiche e del mondo dei cavalli, nel 2009 rivestì il ruolo di Mastrogiurato nella XV edizione della Giostra Cavalleresca di Sulmona.“Questo premio è nato per la volontà – spiega Parnetti – di premiare chi si è distinto nelle tantissime rievocazioni storiche di tutta Italia. ne abbiamo prese in esame circa 65, tra le quali Sulmona, una città che porto nel cuore”.Luca Innocenzi per il terzo anno consecutivo riceve questo prestigioso titolo oltre che una “Pergamena d’Autore” quest’anno realizzata dalla pittrice fiorentina Sara Guerrini. Il folignate infatti ha alzato il palio in importanti tornei di tutt’Italia a partire dal Palio di Monterubbiano, l’edizione di luglio della Quintana di Ascoli Piceno, il Palio di Montecassiano, la Giostra Cavalleresca di Sulmona, il Torneo Cavalleresco di Castel Clementino a Servigliano, il Palio di Valfabbrica e l’edizione straordinaria denominata “Giostra della Solidarietà” della Quintana di Foligno. In tutto sette vittorie su undici gare disputate. “È stato un buon anno questo, – racconta Innocenzi – pieno di soddisfazioni. La nostra media è buona e speriamo di mantenerla anche i prossimi anni. Poi questo riconoscimento mi da una grandissima soddisfazione e vincerlo tre volte su tre è un’emozione unica perchè significa raggiungere il massimo obiettivo”. Tra le vittorie di Innocenzi quest’anno c’è stata quella nella Giostra Cavalleresca di Sulmona per il Borgo San Panfilo. “La Giostra di Sulmona è bellissima, stupenda sia per la sua ambientazione sia per lo scontro a due che avviene ogni gara. È un onore gareggiare qui e spero di farlo ancora lungo”. Al secondo posto si è classificato Alberto Liverani 42 anni di Faenza, il quale vanta numerose partecipazioni a giostre di tutta Italia tra le quali, la Bigorda di Faenza e la Giostra D’Europa a Sulmona, l’ultima, quest’anno, difendendo i colori del Borgo Santa Maria della Tomba. Ultimo gradino del podio occupato da Nicholas Lionetti, 20 anni di Faenza.Oltre che al “Miglior Cavaliere” riconoscimenti sono stati assegnati al “Miglior giovane under 18”, alla “Migliore Amazzone”, al “Binomio (cavaliere-cavallo) più vittorioso”, al “Proprietario di cavalli più vittorioso” ed alla “Scuderia più vittoriosa”. Bis per l’ascolano Lorenzo Melosso nella categoria “Miglior Giovane under 18” che, dopo la vittoria dello scorso anno, si ripete. Grande la soddisfazione per il diciottenne di Ascoli Piceno che quest’anno è riuscito a trionfare a casa sua, nell’edizione di agosto della Quintana, diventando il più giovane di sempre ad aver vinto ad Ascoli. “Vincere in casa è stata una grande soddisfazione, -commenta Melosso – abbiamo lavorato tanto e bene e ci siamo riusciti.Spero di migliorare così da porre entrare al meglio tra i ‘grandi’ Secondo posto per Tommaso Finestra, 18 anni di San Gemini e medaglia di bronzo per la giovane aretina Aurora De Crescenzo. Per la categoria “Migliore Amazzone” vince Erika Chieri di Arezzo, quest’anno vinto il titolo di migliore Amazzone nella Quintana della Costa Etrusca ed è stata la prima donna a partecipare al Palio delle Contrade di San Secondo Parmense. Il premio per il “Binomio più vittorioso” va a Lorenzo Desimone in sella a John, coppia che ha trionfato in diverse piazze. La categoria “Proprietario di cavalli più vittorioso” vede vincitore ancora una volta Lorenzo Desimone con il suon cavallo John, mentre nella categoria della “Scuderia più vittoriosa” si aggiudicano il premio Manfredo Orazi e Roberto Innocenzi, i cui cavalli hanno vinto più di dieci gare nel 2019. “L’evento di questa sera è un ulteriore riconoscimento per la Giostra Cavalleresca di Sulmona e per la città stessa – ha sottolineato il presidente onorario della Giostra, Domenico Taglieri – inoltre la Giostra conferma di essere strumento di unità della città di Sulmona considerando la fondamentale sinergia che si è stabilita tra la Giostra stessa, il comune e la Diocesi”.

Ecco l’elenco completo dei premiati:

BINOMIO PIU’ VITTORIOSO (in classifica 67)

LORENZO DESIMONE di Bibiano (RE) su JHONN
31 punti totali

PROPRIETARIO CAVALLO PIU’ VITTORIOSO (in classifica 30)
LORENZO DESIMONE di Bibiano (RE) su JHONN
31 punti totali

SCUDERIA PIU’ VITTORIOSA (in classifica tot 10)
MANFREDO ORAZI di Cagliole (MC) e ROBERTO INNOCENZI di Foligno (PG)
72 punti totali

MIGLIOR AMAZZONE (in classifica 12)

3° POSTO AZZURRA PANI di Pistoia con 11 punti

2° POSTO FRANCESCA INNOCENTI di Pistoia con 13 punti

1° POSTO ERIKA CHERICI di Arezzo con 15 punti

MIGLIOR GIOVANE UNDER 18 (in classifica 8)
3° POSTO AURORA DE CRESCENZO di Arezzo con 5 punti

2° POSTO TOMMASO FINESTRA di San Gemini (TR) con 21 punti

1° POSTO LORENZO MELOSSO DI ASCOLI PICENO con 29 punti

MIGLIOR CAVALIERE (in classifica 69)
3° POSTO NICHOLAS LIONETTI di Faenza (RA) con 25 punti

2° POSTO ALBERTO LIVERANI di Faenza (RA) con 36 punti

1° POSTO LUCA INNOCENZI di Foligno (PG) con 62 punti

30841ec2-8a93-4781-a3df-283f8bd0a0c8.jpg
c08b7cbc-26d1-404b-8ddb-f0dd9bfe47dc.jpg
8a894f97-13fe-4c54-b35d-1cc36cd4f52d.jpg
701007b8-efae-458c-87a0-1fe647fad23e.jpg