//La Giostra Cavalleresca di Sulmona non dimentica

La Giostra Cavalleresca di Sulmona non dimentica

Il dolore non si cancella, né si attenua: a undici anni da quella notte tremenda, il ricordo della furia distruttiva e di un’immane tragedia è ancora vivido e indelebile, con le ferite che si leggono sulle macerie delle case crollate, nei cuori di chi ha perso una persona cara, sulla pelle di chi ha sofferto e continua a soffrire.

Il Popolo della Giostra Cavalleresca di Sulmona, però, non ha dimenticato e ancora una volta, in una ricorrenza così triste e sentita, vuole rinnovare i sentimenti più sinceri di vicinanza a L’Aquila e a tutte le comunità dell’Abruzzo interno che il 6 aprile 2009 hanno perso tutto, ma non la speranza di rialzare la testa, di riprendersi la vita, di sconfiggere la paura, di riconquistare la normalità.

Oggi siamo tutti chiamati a combattere e a vincere un’altra sfida contro un nemico subdolo e implacabile – il virus Covid-19 –  e questo messaggio di solidarietà assolve significati ancora più profondi, perchè capace di rafforzare i vincoli secolari di amicizia e il dono di uno stesso destino da condividere.