//I suoni ed i colori della Giostra Europea riempiono il centro storico della Città di Sulmona

I suoni ed i colori della Giostra Europea riempiono il centro storico della Città di Sulmona


Il centro storico di Sulmona crocevia di storie, tradizioni di popoli e storie dal mondo. È stata l’esibizione delle delegazioni protagoniste della Giostra cavalleresca d’Europa ad aprire l’ultima sera della rievocazione storica sulmonese, giunta quest’anno alla sua XIX edizione. Gli ospiti di Burghausen, Corfù, Zante, Pozeska, gli indiani del Canada, gli amici di Colchester e San Marino hanno intrattenuto il pubblico e raccolto gli applausi di sulmonesi e turisti che, dal tardo pomeriggio, hanno riempito angoli e piazze del centro storico cittadino. Hanno regalato a tutti la loro musica e i loro colori. A conquistare i presenti sono stati in particolare i coloratissimi costumi degli Indiani arrivati per la prima volta dal Canada, grazie ad Aldo Di Cristoforo, pratolano  da anni immigrato in Canada, ma che ha sempre conservato un rapporto molto forte con l’Italia, anche attraverso la sua associazione “Valle Peligna”. È stato proprio lui a donare alla città questo spettacolo, ulteriore segno di generosità verso i suoi concittadini. Attraversando corso Ovidio, le delegazioni si sono davanti al palazzo dell’Annunziata, prima di giungere a piazza XX settembre. Qui, come lo scorso anno, la conclusione della prima parte della serata è stata affidata al sirtaki degli amici greci di Zante e Corfù, danza che ha poi coinvolto tutto il pubblico presente, tra passi improvvisati e voglia di divertimento.