//Ecco il Palio della XXV edizione della Giostra Cavalleresca di Sulmona

Ecco il Palio della XXV edizione della Giostra Cavalleresca di Sulmona

Un “otto” di alloro che racchiude i simboli della Giostra Cavalleresca e della città di Sulmona: il Palio del venticinquennale racconta così l’evento cavalleresco di piazza Maggiore. Lo fa per mano di una donna, l’artista di Sesto Calende (Varese), Cristina Balzarini. Per la prima volta, dopo un quarto di secolo, è stata scelta una pittrice per disegnare il trofeo che verrà assegnato al vincitore della Giostra. La presentazione è avvenuta questa sera nella tradizionale cornice del cortile del palazzo dell’Annunziata. “Ho cercato di condensare la storia della Giostra e della città nel Palio, anche con l’aiuto del professor Umberto Malvestuto – ha detto l’artista – l’acqua, le maschere, l’Annunziata con la sua trifora centrale sono stati gli elementi sui quali mi sono concentrata, cercando di trasferire in una tela di grandi dimensioni la mia pittura iperrealista e la mia passione per il colore”. A fare gli onori di casa un emozionato presidente onorario della Giostra, Domenico Taglieri. “E’ sempre un gran piacere vedere tanta gente partecipare, come questa sera, all’evento che apre la stagione della Giostra – ha sottolineato Taglieri – un evento nell’evento, potremmo definire quello di quest’anno, con un’artista donna che per la prima volta realizza il nostro Palio”. Il presidente della Giostra, Maurizio Antonini, ha anticipato al folto pubblico raccolto nel cortile dell’Annunziata che la venticinquesima sarà un’edizione di Giostra ricca di sorprese e di iniziative che proseguiranno fino a dicembre. Prossimo appuntamento sarà venerdì 5 luglio con il “Bando di sfida” tra Borghi e Sestieri che tornerà alla formula originaria itinerante. “La Giostra cavalleresca deve essere considerata un premio per questa città – ha sottolineato il sindaco Annamaria Casini – ringrazio il direttivo, i capitani e tutti i volontari della Giostra che si prodigano ogni anno per attivare la complessa macchina organizzativa che rende possibile la realizzazione di questo importante evento”.