//Il Borgo San Panfilo vince la Cordesca della ripartenza

Il Borgo San Panfilo vince la Cordesca della ripartenza


La pioggia non ferma la Cordesca “della ripartenza”. La XVIII edizione della Giostra dei bambini e dei ragazzi, caratterizzata dal maltempo, ma anche da una grandissimo desiderio di partecipazione e di portare avanti la manifestazione, è stata vinta dal Borgo San Panfilo che ha gareggiato con i piccoli cavalieri Nicola Iorio e Simone Monterisi, per le scuole elementari, e Chiara Tucceri e Giuseppe Monterisi, per le scuole medie. San Panfilo ha battuto in finale il Sestiere di Porta Manaresca, con 2 vittorie, 12 botte e 16 punti, in un tempo di 53”59, conquistando il palio, realizzato dagli alunni della classe quarta scuola elementare Dottrina Cristiana dell’Aquila, con il maestro Enzo Pettinelli. Uh palio che acquista un valore in più in quanto simbolo della ripartenza delle manifestazioni della Giostra Cavalleresca. A premiare i campioni la sindaca Annamaria Casini. Terzo posto per il Sestiere di porta Bonomini, seguito dall’altro semifinalista, il Sestiere di porta Japasseri. Il verdetto è arrivato al termine di due giornate di gare che hanno coinvolto bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie della città. Circa duecento ì piccoli protagonisti della manifestazione, tra cavalieri e piccoli figuranti che hanno animato il piccolo corteo che, pur in formato ridotto, ha regalato di nuovo a Sulmona il clima di Giostra, quel clima che mancava ormai da due anni. A dare il saluto ai piccoli protagonisti e al pubblico presente anche il presidente della Fondazione Carispaq, Domenico Taglieri. “Voi giovani”, ha detto, “siete il futuro e sarete anche al centro delle attività che, dal mese di settembre, ci vedranno lavorare per la ripresa anche della Giostra Cavalleresca. Un ringraziamento all’Istituto Dottrina Cristiana dell’Aquila che ha realizzato il palio di questa edizione della rinascita, segno del progetto che sto portando avanti come presidente Carispaq, finalizzato ad unire e mettere insieme tutta la provincia dell’Aquila”. A conclusione della manifestazione anche il saluto del presidente dell’associazione culturale Giostra Cavallersca, Maurizio Antonini. “Voglio ringraziare in modo particolare il popolo dei Borghi e Sestieri”, ha detto, “senza il cui lavoro tutto questo non sarebbe stato possibile”. L’appuntamento è per la prossima estate, quando, si spera, potranno ripartire tutte le manifestazioni della Giostra Cavalleresca.