SULMONA E SAN MARINO GEMELLATE NEL NOME DELLA GIOSTRA CAVALLERESCA

Gemellaggio



Sulmona e San Marino gemellate nel nome della Giostra cavalleresca di Sulmona. Ieri sera nella magica atmosfera del castello di Serravalle dove ha sede l’omonimo Comune, i sindaci Annamaria Casini e Vittorio Brigliadori hanno sottoscritto un documento che sancisce il gemellaggio tra le due Comunità. A suggellare l’importante momento il presidente onorario della Giostra cavalleresca di Sulmona Mimmo Taglieri e il presidente reggente Maurizio Antonini. Una cerimonia molto sobria che ha portato a fissare alcuni punti strategici per sviluppare scambi economici e culturali tra i due Comuni con la possibilità di allargare il fronte anche alle altre città e Paesi che partecipano alla Giostra europea. Ed è per questo che il ruolo della Giostra cavalleresca di Sulmona è stato fondamentale per arrivare al risultato. “Il primo ruolo del gemellaggio come strumento atto per migliorare e supportare la solidarietà, la conoscenza e la mutua cooperazione fra i cittadini di diversi Paesi”, ha sottolineato il presidente onorario Mimmo Taglieri nel corso della cerimonia, “elementi questi considerati alla base della costruzione europea. Il gemellaggio sancito oggi tra Sulmona e San Marino diventa dunque riflesso dei cambiamenti delle società contemporanee e uno strumento di una dinamica nuova degli sviluppi delle relazioni internazionali”. In particolare il rapporto sottoscritto da Sulmona e San Marino si svilupperà per realizzare profique relazioni tra le due amministrazioni che prevede tra le altre cose, quella di rafforzare ed implementare le unioni sul campo delle attività culturali, scientifiche, economiche, turistiche e sportive tra le due città. Creare pacchetti turistici-didattici destinati alle rispettive collettività che prevedano un interscambio dei flussi nonché la creazione di un sistema turistico integrato per prodotti e per aree geografiche condividendo strategie di comunicazione e promo commercializzazione nelle attività incoming. “Un gemellaggio fortemente voluto”, afferma il sindaco del Castello di Serravalle Vittorio Brigliadori, “perché crediamo che attraverso la collaborazione e le sinergie che si possono creare, è possibile portare avanti un discorso di cooperazione che parti dalla amministrazioni locali per creare quel movimento, non necessariamente legato alla dinamiche politiche, che mette a tema lo spessore dell’uomo attraverso un percorso da condividere. Il gemellaggio ha come punto di riferimento l’asse portante tra Sulmona e il Castello di Serravalle con l’intera Repubblica Sanmarinese - prosegue Brigliadori - per cercare attraverso la condivisione di eventi, ma soprattutto attraverso il valore assoluto dell’amicizia, di ricreare i presupposti perché esista la possibilità di un interscambio culturale, sportivo, valoriale ed educativo che consenta a Serravalle e Sulmona di inserirsi in quel grande panorama internazionale che è l’Europa per quel che riguarda e attiene le amministrazioni locali”. Soddisfatta per il risultato raggiunto anche il sindaco di Sulmona Annamaria Casini: “Oggi si conclude un percorso durato 1 anno e mezzo di amicizia e di scambi che hanno portato a questo gemellaggio. Un percorso che stiamo condividendo con San Marino e con Serravalle per portare avanti un progetto comune culturale e sociale ma anche di sviluppo economico. Uno degli elementi sarà quello di lavorare su un progetto turistico comune che già si sta concretizzando, è che ha basi molto solide avvicinando all’iniziativa consorzi turistici sia di Sulmona che di Serravalle”.
Grande soddisfazione per il risultato raggiunto grazie alla Giostra cavalleresca di Sulmona il presidente reggente della manifestazione storica, Maurizio Antonini: “Questo gemellaggio sancito nel nome della Giostra cavalleresca diventa riflesso dei cambiamenti della società contemporanea e uno strumento di una dinamica nuova degli sviluppi delle relazioni internazionali”. Per il Comune erano presenti oltre al sindaco Casini il presidente del consiglio Katia Di Marzio e i consiglieri comunali Angelo Amori e Deborah D’Amico. Per la Giostra cavalleresca oltre ai presidenti Antonini e Taglieri (con la sua signora), presente il responsabile della Giostra europea Dino Iacobucci.

L'immagine può contenere: 16 persone, persone che sorridono, persone sedute, persone in piedi, vestito elegante, tabella e spazio al chiuso
L'immagine può contenere: 3 persone, vestito elegante e spazio al chiusoL'immagine può contenere: 11 persone, persone che sorridono, spazio al chiuso

 


Ultimi Eventi

26 Novembre 2017
Al museo con cuore e mente aperti

In un contesto socio-economico che alimenta in tutti, e in particolare nei giovani, il timore per il proprio futuro,...

29 Ottobre 2017
“La giostra di … Halloween”

Dopo la sospensione dello scorso anno a causa delle scosse sismiche che hanno interessato la nostra città, torna...

31 Luglio 2017
Filiamabili per l’Europa e i Borghi più Belli d’Italia

Conclusa la XXIIIa edizione della Giostra Cavalleresca di Sulmona, il ‘Sestiere di Porta Filiamabili’...

26 Luglio 2017
Filiamabili in Giostra con il nuovo Cavaliere

È la settimana culmine della Giostra Cavalleresca di Sulmona e in tutti i Borghi e Sestieri in questi giorni...

22 Luglio 2017
In Bocca al Luppolo: Festival della Birra Artigianale

Il Sestiere di Porta Manaresca organizza la V edizione del Festival della Birra Artigianale sabato 22 luglio presso...

15 Luglio 2017
Oltretutto - Ligabue Cover Band

Sabato 15 luglio, dalle ore 22, si rinnova l'appuntamento dell'anno scorso con la Ligabue Cover Band "Oltretutto". A...

Ultime news

Tags

Borgo San Panfilo Borgo Santa Maria della Tomba Giostra Cavalleresca di Sulmona Sestiere Porta Bonomini Sestiere Porta Filiamabili Sestiere Porta Japasseri Sestiere Porta Manaresca