+39 0864 21 09 69
+

Eventi - News

Borghi d’Eccellenza – Gemellaggio d’Autore

Borghi d’Eccellenza – Gemellaggio d’Autore

Da: admin | Inviato il:21/04/2016 |

L’Associazione per le rievocazioni storiche Molisane “I CROCIATI E TRINITARI “ si gemella con l’Associazione "GIOSTRA CAVALLERESCA DI SULMONA”. Da una azione sinergica tra le due realtà storiche di Campobasso e Sulmona, coordinata da “I Borghi d’Eccellenza“, il 23 aprile, a partire dalle ore 10,00, Campobasso vedrà realizzarsi un vero e proprio sogno. Due città, un denominatore comune: la storia, la cultura. La storia e la cultura “Rinascimentale“, quella storia che ha generato l’identità di due città meravigliosamente piene di arte, di storia, di cultura e di tradizioni. Le due associazioni rievocano la pace tra i Crociati e Trinitari e la Giostra Cavalleresca più bella ed affascinante d’Europa. La prima ha visto la nascita della Campobasso che conosciamo, la nascita degli ingegni del Di Zinno e la straordinaria Sagra dei Misteri che, ogni anno nella domenica del Corpus Domini, sfila per le strade della città dando vita ad uno spettacolo raro e suggestivo, piena di devozione sia popolare che religiosa. La seconda, una affascinante gara che vede sfidarsi i borghi e sestieri cittadini, che alla fine assegnerà il Palio della Città al vincitore e che negli anni ha assunto un valore Europeo con l’inserimento della Giostra d’Europa, alla quale partecipano borghi e città dell’intera Europa, che è l'assoluta identità storica sulmonese più conosciuta ed apprezzata. Una gara che vuol rievocare la storia rinascimentale di una città che non ha bisogno di nessun appunto in quanto a bellezza, fascino e tradizione, tanto da considerarla una delle città più belle d’Europa. Città di Ovidio, di Tabassi, l’ha vista essere Città di importanza mondiale sia in termini politici che commerciali. Conosciuta come la città dei confetti, ha in sé conservata la bellezza di una città straordinariamente accogliente e che delle tradizioni ne ha fatto bandiera. Dalla Giostra alla Madonna che scappa nel giorno di Pasqua, alle rievocazioni storiche dei Fuochi di Primavera, alla famosissima corsa degli Asini, al teatro, alla musica,al rievocativo Banchetto Rinascimentale. Un gemellaggio che rende onore ad un Molise che non vuol abdicare e che , grazie a queste azioni ritrova sé stesso e tende la mano a collaborazioni con entità e realtà che possono solo dar lustro e continuità storico, sociale , culturale, al fine una intesa più ampia tale da sviluppare un decisivo e sostanziale sostegno turistico e di interscambio che favorisce arricchimento e degna partecipazione. I due presidenti, Maurizio Antonini (Giostra) e Donato D’Alessandro (Crociati e Trinitari), coordinati da Maurizio Varriano (Borghi d’Eccellenza), dopo essersi incontrati a Sulmona presso la sede storica della Giostra Cavalleresca, hanno suggellato un'intesa che verrà ratificata in quel di Campobasso il 23 aprile a partire dalle ore 10,00, dapprima in piazza Municipio, per poi essere sottoscritta nel Palazzo di Città. Un rinraziamento all’Amministrazione di Campobasso capeggiata dal Sindaco Antonio Battista ed all’assessore alla Cultura Emma Di Capua che, entusiasti dell’iniziativa, hanno immediatamente posto in essere la loro disponibilità che, si spera, si andrà a completare con un vero e proprio gemellaggio amministrativo come, si spera, si possa ripensare ad un ulteriore gemellaggio con il Comune di Orsogna ed i suoi “ Talamo “ . I Talamo, come gli ingegni di Di Zinno, interpretano le figure dei Misteri su macchine simili a quelle Campobassane che hanno già trovato spazio nell’albo delle rievocazioni di importanza storico culturale Italiana. Anni addietro l’Amministrazione capeggiata da Gino Di Bartolomeo ebbe ad invitare il sindaco di Orsogna , proprio in occasione del Corpus Domini ed avviò l’iter per un gemellaggio non conclutosi. Il sigillo del gemellaggio si ripeterà a Sulmona in occasione della Giostra Cavalleresca di Sulmona con la partecipazione alla stessa del Gruppo Storico Campobassano e dell’Amministrazione Comunale. L’attenzione alla storia ed alla tradizione che contraddistingue l’Amministrazione di Campobasso ed ha contraddistinto l’Amministrazione Sulmonese, purtroppo decaduta a causa di problemi politici di maggioranza, sono il volano per una rinascita e per un impegno che non attiene a schieramenti ed ad idee politiche e partitiche e che , sicuramente, renderebbero il territorio più unito ed efficacemente pronto al confronto ed ad una proposta di sviluppo che attualmente stenta a fare breccia. Le associazioni ci sono e, grazie a chi come queste, di specie “ I Crociati e Trinitari” e “ La Giostra Cavalleresca di Sulmona”, seppur supportate dall’esperienza e la conoscenza personale del coordinatore dei Borghi d’Eccellenza, fungono da carburante e molto spesso da motore e pertanto, la politica non può che esser orgogliosa della loro esistenza in vita. Abruzzo e Molise sempre più vicini, sempre più uniti, sempre più un unico territorio … Viva il Molise , viva l’Abruzzo.

Condividi questo Post!

Commenti

comments powered by Disqus